Trippa alla Fiorentina

Trippa alla Fiorentina

di Silvia Corsinovi

Trippa alla fiorentina
Trippa alla Fiorentina

Ce la propone Silvia ed il piatto è stato ispirato dall’omonima poesia di Giancarlo Setti, priore della Basilica di San Lorenzo a Firenze, nonché autore di numerosi sonetti in vernacolo fiorentino. (Giancarlo Setti “E sonetti di’ Priore”, Firenze, la Graticola, 1975). Una pietanza ottima da gustare in questo periodo e un buon libro da leggere, buon appetito e buona lettura.


Davanti a’i’ Sieni, la pasticceria
Sull’angolo di via S. Antonino
Pe’ soddisfar la tua ghiottoneria
Di vero cittadino fiorentino,

c’è una trippa che l’è una sciccheria:
l’è sempre pronta lì su’i’ barroccino
che all’angolo si trova della via.
Te la mettono carda n’un panino,

ti ci mettan le spezie e un po’ di sale
te tu ti lecchi e’ baffi e po’ le dita,
meglio che se ti dessin’i caviale.

La trippa l’è un gran piatto prelibato
L’è bona lessa, a i’ sugo e anche condita,
la trippa l’è la misse di’ mercato.

— Giancarlo Setti E sonetti di’ Priore, Firenze, la Graticola, 1975

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *